Torta Pasqualina

La Torta Pasqualina è una torta salata tipica della terra dalla quale provengo, la Liguria. Dalle nostre parti solitamente viene cucinata con un ripieno di spinaci, ricotta e uova, ma alcune varianti possono prevedere l’utilizzo di altre verdure come le bietole oppure i carciofi.

Questo piatto risale addirittura al XV secolo e deriva il suo nome dal fatto che veniva consumato per celebrare la domenica della Santa Pasqua dopo il digiuno del periodo di Quaresima, nel quale i credenti non potevano mangiare carne, uova, i derivati del latte ed altri cibi grassi.

La tradizione vuole che gli strati della pasta dovessero essere 33, esattamente come gli anni di Gesù Cristo, ma noi vogliamo semplificarvi le cose suggerendovi una ricetta che prevede l’utilizzo di sole due paste sfoglie per altro già fatte, lasciando a voi eventualmente la scelta di realizzarle manualmente impastando acqua, olio e farina!

Vi proponiamo questa ricetta il giorno di Pasquetta perché mi piace ricordare la mia adolescenza quando con gli amici si andava a fare il pic nic in campagna e la torta pasqualina non poteva mancare nel pranzo al sacco, anche perché preparata con un giorno in anticipo e mangiata fredda il giorno dopo per quanto mi riguarda è molto più buona!

Torta Pasqualina

Ingredienti (per 6 persone)

  • 2 paste sfoglie da 230 grammi
  • 1000 grammi di spinaci
  • 250 grammi di ricotta
  • 4 uova
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di maggiorana
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato
  • sale, pepe e noce moscata

Preparazione

Preriscaldare il forno ad una temperatura di circa 180°.

In una padella a fuoco medio basso preparate il soffritto con la cipolla e qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva facendovi poi appassire gli spinaci (lavati e scolati con molta cura in precedenza) per cinque minuti condendoli con sale, pepe e maggiorana a piacere. Quindi spegnete il fuoco, aspettate qualche istante e sminuzzate gli spinaci ancora tiepidi su di un tagliere.

In una ciotola capiente sbattete due uova insieme a 70 grammi di parmigiano, quindi aggiungete gli spinaci, le foglie di maggiorana, il sale, il pepe e la noce moscata e amalgamate il contenuto.

In un’altra ciotola mettete i 250 grammi di ricotta, ammorbiditela stemperandola con un cucchiaio e aggiungete l’altro uovo, il parmigiano rimanente, un pizzico di sale e di noce moscata mescolando bene fino ad ottenere un impasto il più cremoso possibile, aiutandosi anche con una piccola frusta.

A questo punto prendete una teglia del diametro di 25 cm, ungetela con dell’olio mediante un pennellino e adagiateci la prima delle paste sfoglie facendola aderire ai bordi della teglia. La pasta sfoglia deve fuoriuscire dai bordi.

Versare il composto realizzato con gli spinaci stendendolo uniformemente con un cucchiaio.

Versare il secondo composto costituito dalla crema di ricotta e spalmare anch’esso in modo da livellarlo.

Col dorso di un cucchiaio ricavare una conca centrale nella quale adagiare il tuorlo dell’uovo rimasto facendo attenzione a non romperlo. Ci permettiamo di suggerirvi mediante questo video una simpatica maniera di farlo mediante una bottiglia di plastica vuota!

Coprire con il secondo foglio di pasta sfoglia stendendola bene, tagliate la pasta in eccesso che ricade sui bordi della teglia e ripiegateli verso l’interno in maniera da realizzare una crosta decorativa.

Cuocere fino a doratura nel forno già caldo a 170° circa per 45 minuti fino a quando la torta non avrà asscunto una bella doratura.

sequenze torta pasqualina

Abbinamento consigliato

Per questa torta appetitosa ti proponiamo un paio di bottiglie: la prima è un metodo classico che può accompagnare tranquillamente tutto il pasto grazie alla sua eleganza e alla sua discreta persistenza, il Roero Arneis DOCG For You 2012 Spumante Metodo Classico della cantina Demarie, mentre il secondo vino è un bianco fermo della cantina Abrigo, il Langhe DOC Chardonnay Temp der Fiù 2014, fresco, sapido e dai profumi che richiamano i fiori bianchi che sbocciano in questa stagione.

FOR YOU Roero Arneis DOCG 2010 Spumante Extra Brut - DemarieRoero Arneis DOCG For You 2012 Spumante Metodo Classico – Demarie

Langhe DOC Chardonnay Temp der Fiù 2014 - AbrigoLanghe DOC Chardonnay Temp der Fiù 2014 – Abrigo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *