Amarone della Valpolicella DOCG 2011 – Ferragù

84.10

Colore: rosso rubino intenso
Profumo: al naso le fragranze dell’uva passita ricordano una dolce confettura con nota speziata
Sapore: in bocca risulta pieno, morbido e persistente. Ottima la morbidezza tannica.
Gradazione alcolica: 17°
Abbinamenti gastronomici: Può accompagnare lo stesso ‘Risotto all’Amarone’, ma degustato solo è certo compagno di piacevole meditazione; l’Amarone è un vino che va bevuto da solo, perché è questo il suo compito.

Bottiglie prodotte: 2.500 bottiglie

La Cantina

Un piccolo grande outsider del veronese in un negozio dedicato alle Langhe, Ferragù produce un totale di 20.000 bottiglie all’anno: Amarone, Valpolicella Superiore e Recioto – prodotto solo nelle migliori annate e per un numero limitato di 1.000 bottiglie. I vigneti si trovano nel comune di Cellore di Illasi, (VR).

Esaurito

COD: FCR-AMR-000-0 Categoria:

Descrizione

Informazioni di base

Nome del prodotto: Amarone della Valpolicella DOCG
Vitigno: Corvina, Corvinone, Rondinella e Oseleta
Denominazione: Amarone della Valpolicella
Classificazione: DOCG
Colore: rosso
Tipologia: fermo
Paese/Regione: Veneto, Italia
Annata: 2011
Numero di bottiglie prodotte: 2.500

Vinificazione

Metodo: appassimento 70 gg; pigiadiraspatura, fermentazione a temperatura controllata con l’inoculo di lieviti selezionati (saccaromyces cerevisiae)
Affinamento: trentasei mesi in barriques di rovere americano
Tipo di botte: barriques
Tipo di legno: rovere americano
Tempo in legno: 36 mesi
Tempo minimo in bottiglia: dodici mesi in bottiglia

Vigna

Terreno: medio impasto, con presenza di scheletro
Esposizione: est-ovest; altitudine 240 metri S.L.M.
Metodo di Allevamento: spalliera (guyot)
Anno d’impianto: 1960
Data della vendemmia: mese di ottobre
Tipo di vendemmia: manuale

Informazioni aggiuntive

Peso 1.3 kg
Alcol Svolto

Colore

Paese

Denominazione

Confezione

Regione

Vitigno

, , ,

Annata

Produttore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Amarone della Valpolicella DOCG 2011 – Ferragù”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This